Giovani, previdenza,lavoro: la Uil prenota il futuro

Danilo Margaritella è un uomo posato. Viene dal mondo delle banche. Dove saper mantenere la testa a posto è essenziale per governare l’emotività e i sussulti del mondo finanziario. Tra iperboli, indici stocastici, assi cartesiani e soprattutto la gestione dell’ansia di una clientela mediamente intemperante, il segretario regionale della Uil Lombardia, ha imparato a gestire la complessità. Così  si prepara dunque al congresso del sindacato che guida nella più importante regione italiana.

Con lui ho voluto affrontare, a proposito di ansia,  la questione lavoro. Considerando che ci sono persone che arrivano a firmare anche 40 contratti in un anno, calcolati come quaranta unità lavorative diverse dall’Istat, il sindacato costituisce un avamposto – se lo vuole – per disvelare questo genere di realtà. Raccontando l’occupazione dove i numeri dicono che c’è, mentre la realtà si preoccupa di raccontarlo ( e contarlo) in modo diverso. Per questo avere un contatto con le segreterie sindacali occorre sempre averlo. Per verificare l’effetto che fa.

E poi ancora: Fontana al posto di Maroni, cambia qualcosa?

Ecco le risposte

details
Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites