La città metropolitana, il vero federalismo

Un incontro importante quello tenutosi al Palazzo delle Stelline di Milano, voluto dal Centro Studi Grande Milano, dove si è discusso del ruolo della città metropolitana. Cos’è la città  metropolitana? A quali funzioni deve ottemperare? La risposta arriva, tra gli altri, da Piero Borghini ex sindaco di Milano tra il 1992 e il 1993, socialista, che ha spiegato con grande chiarezza che la città metropolitana deve amministrare mentre la Regione deve fare le leggi. Mettendo una  cesura ed anche un paletto preciso tra le funzioni dell’una e quella dell’altra. Un’indicazione chiara di come debba cambiare a suo giudizio il ruolo delle Regioni. Abbiamo sentito oltre a Borghini, anche Umberto Ambrosoli, Filippo Barberis,consigliere comunale Pd di Milano   e il Prof. Marxiano Melotti  docente di Sociologia del territorio dell’Università Bicocca di Milano. Infine abbiamo sentito anche( nella foto) Daniela Mainini Presidente del Centro Studi Grande Milano che proprio sulla città Metropolitana ci ha spiegato perché non possa definirsi mai una città stato ma una città  leggera in grado per questo di dialogare con l’Europa

Piero Borghini

Umberto Ambrosoli

Cambia il modo di pensare lo spazio urbano: parla il Prof. Marxiano Melotti

Daniela Mainini Presidente del Centro Studi Grande Milano spiega la sua idea di Città  metropolitana

Filippo Barberis, consigliere comunale del Pd pone nella sua riflessione la necessità  di ottimizzare le risorse e di trattenere almeno una parte del danaro che viene versato a Roma e di concentrarsi su tre punti:

● I trasporti

●Ambiente

● Semplificazione amministrativa

details
Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites