“La comprovata integrazione”, la proposta di legge per i migranti di Giorgio Gori

È appena stato varato. Il 12 Aprile il decreto Minniti – Orlando sull’ immigrazione è stato tradotto in legge. Un provvedimento restrittivo nei confronti dei migranti, che prevede un aumento dei centri di detenzione e soprattutto un incremento delle espulsioni.

È  passato appena un mese. E da un uomo molto vicino a Matteo Renzi, Giorgio Gori, arriva una proposta di legge d’iniziativa popolare attraverso una rete di associazioni e di sindaci  per modificare queste condizioni restrittive. Tre i punti essenziali

● il permesso di soggiorno temporaneo per la ricerca di occupazione

● La regolarizzazione su base individuale per comprovata integrazione del migrante. Il che significa mantenere una regolarizzazione su base individuale qualora lo straniero anche se irregolare dimostri di avere un’attività  lavorativa

● La reintroduzione  del sistema dello sponsor, ovvero agevolare l’inserimento nel mercato del lavoro del migrante con il sostegno di un singolo privato

Giorgio Gori in Città  metropolitana: ecco le sue dichiarazioni

details
Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites