Piano straordinario d’investimenti 1,6 mld per 160 treni nuovi

“La più grande operazione della storia della Regione Lombardia”

“Un’iniziativa senza precedenti in cui i bandi partiranno subito”

“I primi treni potrebbero già  essere pronti nei primi mesi del 2018”

“Possiamo permetterci di fare un operazione a debito perché le banche sanno che siamo ottimi pagatori e il nostro rating è migliore di quello italiano”.

L’ autonomia della Lombardia ancora non c’è  sulla carta, ma c’è  nei fatti. Il Governatore Maroni ha annunciato in pompa magna di voler risolvere definitivamente il problema dei trasporti sulle rotte  interne delle ferrovie, da anni martoriato da convogli obsoleti, strapieni,  ghiacciati d’inverno e surriscaldati d’estate. Così con l’assessore ai Trasporti Alessandro Sorte e quello al Bilancio, Massimo Garavaglia, “Bobo” Maroni ha deciso di mettere la parola fine a quest’annoso problema.  Un miliardo e seicentosette milioni ( per la precisione) per dare nei prossimi due tre anni, 160 nuovi convogli a Trenord  per rinnovare l’intera flotta. E restituire ai pendolari,  che oggi in 700 mila tutti i giorni affollano le banchine,  il diritto a potersi accomodare su carrozze più comode e funzionanti. Prevedendo di incrementare il numero dei passeggeri. Si prevede arrivino ad un milione al giorno.

Maroni

Massimo Garavaglia

 

details
Theme developed by TouchSize - Premium WordPress Themes and Websites